conscom


Vai ai contenuti

1 - Questo articolo è stato scritto per la Giornata Nazionale dell'Informazione Costruttiva 2021

#GNIC2021


Non più acqua inquinata o salata, ma grazie al sole potabile


Tra meno di nove anni, il 47% della popolazione mondiale rischia di trovarsi sotto stress idrico. Ciò vuol dire che 3,9 miliardi di persone non avranno acqua a sufficienza. “Madre Natura” però, grazie all’intuizione geniale di alcuni progettisti, può ancora una volta garantire una soluzione. Naturalmente non si tratta dei rimedi proposti dai soliti grandi gruppi lobbysti che, malgrado i cambiamenti climatici proseguono nell’imporre incoscienti approcci inquinanti per l’ambiente con macchine e generatori a petrolio, ma fortunatamente di sistemi ad alta efficienza sostenibile in grado di assicurare acqua potabile per tutte quelle comunità in cui questa risorsa continua ad essere scarsa. Desalinizzare l'acqua di mare e sanificare quella inquinata, utilizzando esclusivamente l’energia solare, è finalmente possibile e senza più far ardere olio combustibile, che per produrre 1 solo metro cubo di acqua dolce arriva ad immettere nell’atmosfera ben 3 kg. di CO2. Questo procedimento “killer” va assolutamente evitato e, tra le soluzioni possibili, l’energia solare è quella più sostenibile. Orientati allo sviluppo di progetti in questo settore, sono stati gli studi di fattibilità di Maxime Haudebourg e Marc Vergnet che, di fatto – sono loro i primi a dirlo – non hanno inventato nulla. Hanno solo valorizzato l’osmosi inversa – che è il principio attraverso il quale è possibile dissalare l’acqua – mantenendone regolare ed assiduo il processo, attraverso pannelli fotovoltaici in grado di fornire energia costante. Combinando, inoltre, le funzioni di un algoritmo ad un sistema idropneumatico guidato elettronicamente, questi due “pionieri” dell’approvvigionamento idrico sostenibile hanno realizzato la giusta combinazione. Allo stato attuale stanno, infatti, lavorando principalmente nelle zone costiere dell'emisfero sud del pianeta, dove c'è molto sole e mare, ma non c'è acqua dolce. In Somalia, Kenya, Mozambico, Sud Africa, Namibia, Senegal, Mauritania, Marocco, Capo Verde, su piccole isole indonesiane in Asia, a Rodrigues e Mauritius nell'Oceano Indiano, e poi nel Pacifico a Bora Bora sono state collocate le loro installazioni che ora possono alimentare piccole reti idriche cittadine o torri dell'acqua, consentendo finalmente a comunità, villaggi e piccole città ed anche stati di essere idrico sufficienti. La cosa speciale di tutto ciò è che l'osmosi inversa funziona normalmente con l’energia solare costante, eliminando lo stress idrico subito costantemente fino a ieri in queste aree del mondo.


3 maggio 2021
Maurizio LOZZI
Fondatore CONSCOM

2 - Conscom il 3 maggio è partner della Giornata Nazionale dell'Informazione Positiva


Il prossimo 3 maggio si celebrerà in tutto il mondo la Giornata Internazionale della Libertà di Stampa, un’occasione per riflettere sull’importanza dei principi in difesa della libertà di parola e il diritto all’informazione, del pluralismo e dell’indipendenza dei media. Questi diritti sanciti dalla Costituzione Italiana e dalle principali democrazie di tutto mondo, assumono un significato di particolare valore sociale attribuendo ai media un ruolo estremamente importante nella formazione del senso comune, nella creazione della percezione della realtà e sulla qualità della vita dei lettori e della società intera. Per questo motivo molti giornalisti, tra cui il nostro Vice Presidente, il Prof. Maurizio Lozzi, si sono organizzati negli ultimi tempi per proporre modelli informativi più costruttivi e responsabili, che riescano a svolgere l’importante ruolo sociale dei media di informare l’opinione pubblica secondo parametri che contribuiscano a limitare le logiche di parte, alleviare la polemica, la sfiducia e la conflittualità. In questo contesto, Conscom si è organizzata, facendo partecipare anche la CNUPI, alla Giornata Nazionale dell'Informazione Positiva organizzata dal Movimento Mezzopieno per far riportare sui media attività al servizio di un giornalismo più costruttivo e positivo, per allargare il concetto di libertà di stampa, estendendolo da chi produce l'informazione anche a chi ne fruisce, i lettori.



1 - In collaborazione con Mezzopieno, Conscom promuove gli "Assessorati alla gentilezza"


Per favorire il miglioramento positivo dei linguaggi plurali della comunicazione positiva, la nostra Associazione è da ora impegnata con Mezzopieno, la rete italiana della positività, nella promozione degli "Assessorati alla gentilezza". Cosa si propone a chi assume nel suo comune la carica di Assessore alla gentilezza? Si propne di promuovere valori e pratiche positive per favorire il benessere e la crescita sociale, il rispetto verso il prossimo e la cosa pubblica, la cura di chi soffre e di che è in difficoltà, per accrescere lo spirito di comunità, per favorire l'unità e coinvolgere la propria amministrazione, i cittadini e le associazioni in iniziative e percorsi di cittadinanza attiva per il bene comune. Ovviamente possono usare l'appellativo di Assessore alla Gentilezza i Consiglieri, gli Assessori e i Vicesindaci che abbiano ricevuto la delega alla gentilezza dal proprio Sindaco, seguendo le indicazioni che le nostre Associazioni hanno già visto attivare in moltissime regioni d'Italia. La proposta di candidatura può essere presentata anche da bambini e ragazzi, per esempio con l'aiuto degli insegnanti (nell'ambito di educazione civica o educazione ai valori), indirizzando però una lettera al proprio Sindaco che, nel frattempo, avrà aderito alla rete ottenendo in questo modo un riconoscimento che identificherà il proprio Comune come parte della rete stessa e gli permetterà di esserne riconosciuto come membro, ottenendo così la visibilità e la condivisione collaborativa per le proprie attività che dovranno essere orientate ad una logica della gentilezza e che serviranno ad allargare il loro effetto e a contagiare la comunità stessa ed anche altre realtà. Per ogni informazione: info@conscom.it


4 - La stampa del Basso Lazio ha parlato di ANGInRadio Frosinone "Young Radio for Young People"

Numerose testate hanno parlato del nuovo progetto di Conscom, ANGInRadio Frosinone "Young Radio For Young People" voluto dall'ANG, Agenzia Nazionale Giovani per fare radio #piùdiprima grazie al sostegno del Dipartimento per le Politiche Giovanili ed il Servizio Civile Universale della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Programma Erasmus+.




5 - Proposte formative per la Scuola con l'Osservatorio Nazionale sulla violenza scolastica

Nato in seno alla nostra Associazione, l'Osservatorio Nazionale sulla violenza scolastica continua nella sua azione di analisi sociale dei fenomeni di bullismo presenti nelle scuole del nostro paese. Nello specifico, le attività dell'Osservatorio sviluppano un'opera di intervento fondata proprio su strategie anti-bullismo codificate per gli Istituti Scolastici di ogni ordine e grado, grazie alle modalità operative messe in campo con la "peer mediation". Meglio nota in Italia, come Mediazione tra pari, la "peer mediation" è un'attività pratica ed un percorso didattico formativo proposto dal nostro Presidente, Prof. Maurizio Lozzi, attraverso le tecniche della Sociologia clinica. Sull'argomento, Lozzi ha partecipato e curato una apprezzata bibliografia nazionale, di cui ben noti sono i volumi: "Mediatori efficaci - Come gestire i conflitti a scuola" di K.J. Duden (Ed. La Meridiana); Mediazione Sociale e Sociologia di L. Luison e S. Liaci (Ed.ni FrancoAngeli) e ha realizzato Mediazione nella scuola: strategie di regolazione dei conflitti (FIVOL). Per informazioni scrivere direttamente a: presidente@conscom

6 - Continua l'impegno di CONSCOM nella riabilitazione cognitiva e la ginnastica mentale per gli anziani

All'interno della nostra Associazione è stato da tempo strutturato un percorso sociologico clinico rivolto particolarmente agli anziani. Visto che il deterioramento cognitivo dell’individuo procede, per natura, con l’avanzare dell’età, è bene però avere coscienza che la grande maggioranza delle persone anziane - in media dai 60 anni in su - conserva un cervello in grado di funzionare in modo corretto. Diventa pertanto utilissimo comprendere se il decadimento cognitivo sia un "sano" processo di invecchiamento o se invece sia causato non da condizioni di normalità. Oggi CONSCOM è in grado di proporre ai suoi iscritti più anziani programmi pratici di ginnastica mentale ed esercitazioni per la riabilitazione cognitiva. Per informazioni contattare direttamente la seguente email: presidente@conscom.it


In evidenza | Benvenuti | L'Associazione | Gennaio | L'Università Popolare | I fondatori | Attività svolte | Membri Onorari | Link | Come iscriversi | Info e contatti | Varie | Cookie Law | Sociologia Clinica | ANG InRADIO Lazio | Servizio Civile | COLORAVIRUS | Informativa GDPR | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu